Il traffico di auto e di veicoli commerciali reppresenta una ben nota concausa del deterioramento ambientale e dell'incremento dei consumi energetici nei centri urbani Europei.  Studi recenti, come la pubblicazione "Libro verde: per una nuova cultura della mobilità urbana" (in inglese) mostrano come il traffico veicolare sia responsabile dell'80% del totale delle emissioni di CO2 (sulle quali il traffico urbano incide per il 40%) nonché del 70% delle emissioni di altri gas inquinanti (CO, NOx, ecc.).

Poiché il 70% della popolazione Europea vive in aree urbane, il trasporto urbano di persone e merci genera significative esternalità negative sulla qualità dell'ambiente urbano.  Non soltanto per quanto riguarda il degrado ambientale, ma anche in termini di perdite economiche connesse alla congestione e alle inefficienze del trasporto (circa 100 miliardi di euro all'anno, pari all'1% del PIL Europeo) nonchè di danni per la salute dei cittadini e, più in generale, la vivibilità dei centri urbani.

Tutto ciò diventa ancora più critico se rapportato al contesto delle città storiche Europee di piccole/medie dimensioni, aree urbane con una popolazione totale compresa tra 50 mila e 180 mila abitanti, caratterizzate da un centro storico che funge da fulcro per l'economia, la cultura e lo sviluppo della città.  In questo contesto, le particolari caratteristiche territoriali e socio-economiche del tessuto urbano - incluse le caratteristiche topografiche dell'area urbana e della rete stradale, la natura del costruito, spesso di pregio artistico e culturale e, pertanto, sottoposto a tutele che confliggono con una gestione efficiente della mobilità, la concentrazione di attività commerciali in un'area di piccole dimensioni, il budget limitato delle amministrazioni locali, gli impatti della recente crisi economica, ecc. - pongono nuove sfide nella ricerca di soluzioni innovative ed efficienti per garantire una mobilità di persone e merci sostenibile e di qualità.

Il progetto PERHT - parking green services for better environment in historic towns - affronta tali problematiche sperimentando soluzioni innovative nella città storica di Treviso.  A partire dal sistema di gestione dei parcheggi esistente e in esercizio nel centro storico cittadino, il progetto si propone di creare, introdurre e integrare nuovi servizi sostenibili per la mobilità di persone e merci.

Il sistema della sosta può rappresentare infatti una risorsa centrale nell'attuazione delle politiche di mobilità sostenibile, in particolar modo per i centri di piccole e medie dimensioni.  Se gestito in maniera intelligente e coordinata, può rivelarsi uno strumento strategico per lo sviluppo di una mobilità sostenibile, tramite l'integrazione di nuovi servizi finalizzati ad una migliore gestione e sfruttamento di misure spesso già adottate dalle amministrazioni, quali le aree pedonali, le Zone a Traffico Limitato, i servizi "Park&Ride", ecc.

PERHT mira a questi obiettivi facendo leva sull'avanzato sistema di gestione della sosta e sul sistema di trasporto pubblico in funzione a Treviso e nel territorio della Marca.